La Nostra Storia

Pagan Storm nasce con la sua pagina Facebook, fondata da Skog il 14 Novembre 2011. Il suo obiettivo, rimasto più o meno invariato nel tempo, è di diffondere, far conoscere e informare il pubblico italiano riguardo la scena Folk Metal (ma anche Black, Viking, Pagan, Avantgarde, Neofolk, ecc…) con particolare attenzione a quella italiana. Dopo pochi giorni Skog decide di tirare dentro J con cui aveva avuto l’idea di fondare la pagina.

Assieme i due muoveranno i primi passi fino al 21 Maggio 2012 quando viene fondata Pagan Storm Radio. L’idea della radio stuzzica i due per differenziarsi dall’inflazionato numero di pagine Facebook che più o meno pubblicavano le stesse cose della loro. La radio, che da allora si ripeterà con stagioni regolari fino ad oggi, diventa il vero e proprio “marchio di fabbrica” della pagina. Una stagione invernale da ottobre a Natale, una estiva da marzo a fine maggio, con questa formula la pagina cresce diventando uno degli strumenti di informazioni di tante persone interessate al genere e fonte per molti di nuove band da seguire e apprezzare.

Il “lavoro” per tirare avanti la pagina comincia ad aumentare e così i due iniziano a guardarsi attorno per un nuovo amministratore, trovandolo in Svartsnø . La nuova amministratrice ravviva la pagina che con questa formazione arriverà fino alla quarta stagione della radio, inverno 2013. La quarta stagione rappresenta però il punto più basso della storia di Pagan Storm: problemi tecnici e di organizzazione, con il sempre meno tempo libero dei tre, portano a interrompere la stagione dopo poche puntate, durante le quali tra l’altro si scioglieranno i Draugr, da sempre uno dei gruppi preferiti dei fan della pagina, amministratori e non. L’ultima puntata della quarta stagione è proprio dedicata alla band abruzzese e segna un vero e proprio punto di svolta per il progetto. Proprio all’ultimo concerto del gruppo J conoscerà due futuri amministratori (Kirves e Theo) e la pausa forzata porterà a importanti cambiamenti.

La scelta è a questo punto di cambiare impostazione, passando a un’organizzazione più strutturata, allargando l’orizzonte a generi diversi dal folk metal (che fino ad allora erano stati solo di complemento) e aumentando lo staff per garantire una pagina sempre attiva e organizzata. Entrano quindi a distanza di pochi giorni Kirves, Feanor, Vilja e Theo. Dopo poco tempo Skog e Vilja abbandonano definitivamente il progetto, portando alla formazione che per circa un anno gestirà le sue sorti.

Il manifesto del primo Pagan Storm Fest
Il manifesto del primo Pagan Storm Fest

Con questa formazione arrivano delle stagioni, la quinta e la sesta, molto più ricche e strutturate; si cominciano a fare interviste (Vreid, Solstafir, Inquisition, Selvans, Moonsorrow, Ensiferum…) e soprattutto si celebra il primo Pagan Storm Fest  che segna un grandissimo traguardo per J e gli altri amministratori, con un centinaio di presenze totali e la partecipazione di cinque ottime band: ODR, Lou Quinse, Blaze of Sorrow, Ulvedharr, Malnàtt.

Siamo arrivati ad oggi, momento in cui si decide che è ora di fare un ulteriore passo in avanti: aprire un sito web, aggiungere allo staff altri due collaboratori (CaldixIrminbrand), cominciare ad allargare ancora il campo in quanto a varietà e qualità dell’informazione, offrire una nuova stagione della radio ancora migliore e più ricca. Vedremo cosa accadrà in futuro…